Cenni sul protocollo del tessile riciclato

Cosa si intende per “materiale recuperato”?

Materiale recuperato - “materiale che sarebbe stato altrimenti smaltito come rifiuto o utilizzato per il recupero di energia, ma che è stato invece raccolto e recuperato come materiale di alimentazione, al posto di una materia prima nuova, per un processo di riciclaggio o di produzione”.

Cosa si intende per “materiale riciclato”?

Materiale riciclato - “materiale che è stato rilavorato da materiale recuperato mediante un processo di lavorazione e trasformato in un prodotto finale o in un componente da incorporare in un prodotto”.
Il materiale riciclato viene distinto in: - Materiale “post-consumo” - materiale generato da insediamenti domestici, commerciali, industriali e istituzionali nel loro ruolo di utilizzatori finali del prodotto, che non può più essere utilizzato per lo scopo previsto.
Ciò include il ritorno di materiale della catena di distribuzione.
- Materiale “pre–consumo” materiale sottratto dal flusso dei rifiuti durante un processo di fabbricazione.
È escluso il riutilizzo di materiali rilavorati, rimacinati o dei residui generati in un processo e in grado di essere recuperati nello stesso processo che li ha generati.

Possono essere impiegati i sottoprodotti?

I sottoprodotti possono essere impiegati qualora siano soddisfatti i seguenti criteri:
a) Il produttore non ha deliberatamente scelto di produrli.
Questo implica che il materiale è originato da un processo di produzione il cui scopo primario non è la sua stessa produzione;
b) il materiale non può essere utilizzato direttamente senza alcun ulteriore trattamento;
c) il materiale non è pronto per essere usato nello stesso processo di produzione in corso.
Alcuni esempi di sottoprodotti utilizzabili sono: granella, filetti, ritagli, cimose, cascami, scarti di cardatura, filatura, roccatura, tessitura (filapperi), ritagli di tessuto.
Alcuni esempi di sottoprodotti NON utilizzabili sono: scarti di pettinatura, scarti di accoppiamento nastro-carda, stiro e stoppino.

E' possibile ottenere una certificazione del prodotto?

Si Twolife®, a richiesta, può inviare informazioni e certificazioni di prodotto e di caratterizzazione eco-tossicologica in italiano e in inglese.